Nisargadatta Maharaj – Alla Sorgente dell’Essere

ALLA SORGENTE DELL’ ESSERE

Dialoghi a Bombay 1978 – 1980
Maruti Kampli nasce a Bombay nel 1897. Per vivere fa il tabaccaio; ha una piccola bottega di “bidi”, le sottili sigarette indiane e ina via sporca e rumorosa di un affollato quartiere di Bombay. Si sposa, ha parecchi figli,
e si interessa profondamente alle questioni religiose. Quando ha trentacinque anni, un amico lo presenta a Sri Siddharameshwar Maharaj.

Questo incontro trasformerà tutta la sua vita. Il maestro gli dice: “ Tu sei l’Ultima Realtà, tu sei l’Assoluto “. E Maruti si porta dentro queste parole di fuoco. Egli è certo che esse contengano la verità, una verità che va afferrata, capita, vissuta. Nella sua disperata e silenziosa ricerca, Maruti all’improvviso si dissolve e appare Nisargadatta, la Presenza Innata.

Alla Sorgente dell’Essere – il racconto

In “Alla Sorgente dell’Essere” Nisargadatta racconta la sua storia, che è molto semplice: “Io sono il testimone dell’esistenza. Io sono quello che è oltre la coscienza”.

Ritornando costantemente all’essenziale, al punto di partenza di tutto, a quell’unica certezza che l’essere umano trascura e ignora, Nisargadatta getta di fronte al suo interlocutore affermazioni esplosive :

“…A questo mondo ci sono pochissime persone in grado di ragionare normalmente… Il mondo è costruito su compromessi, sulla disonestà, sulla frode. Ma la frode più grande è la spiritualità. Però non andare a dirlo in giro perché ti faresti dei nemici… Colui che possiede la rivelazione della sua vera identità, non va ad associarsi con lo spiritualismo di professione, il cui unico scopo è quello di fare denaro…”

Nisargadatta non lascia scampo al suo interlocutore; quasi senza che questi se ne accorga, gli toglie tutto. Alla fine, di quel mondo di concetti nel quale abbiamo tanto creduto, non rimarrà più nulla. Non c’è scampo per la persona; non ci sono promesse, non ci sono allettamenti, ma solo la possibilità di scoprire come stanno effettivamente le cose dentro di noi.
Nisargadatta Maharaj ha abbandonato la sua forma terrena l’8 settembre 1981.

Informazioni:
Pagine 279
Chi è interessato può richiedere questo libro tramite l’indirizzo di posta elettronica: veetenzo@gmail.com oppure telefonando ai numeri: +39 0461 238181 / +39 347 7597219.

Per inviarmi un messaggio clicca qui
Inserisci il tuo commento qua in basso. Sarà un piacere leggerlo e risponderti. (Come inserisco un commento?)