Nisargadatta Maharaj – Alla Sorgente dell’Essere

ALLA SORGENTE DELL’ ESSERE

Dialoghi a Bombay 1978 – 1980
Maruti Kampli nasce a Bombay nel 1897. Per vivere fa il tabaccaio; ha una piccola bottega di “bidi”, le sottili sigarette indiane e ina via sporca e rumorosa di un affollato quartiere di Bombay. Si sposa, ha parecchi figli,
e si interessa profondamente alle questioni religiose. Quando ha trentacinque anni, un amico lo presenta a Sri Siddharameshwar Maharaj.

Approfondisci

Nisargadatta Maharaj – L’eterna saggezza

L’eterna saggezza: “Qualcuno è forse esistito prima di me? Quando il mio Essere è apparso, allora soltanto ha potuto esistere tutto il resto. Prima del mio essere non c’era nulla.”

“La meditazione non riguarda questo corpo-mente che medita su un individuo, ma è questa conoscenza: IO SONO,
questa coscienza che medita su se stessa. Allora la coscienza potrà rivelare la sua origine e capire come ha potuto prodursi.”

Approfondisci

Nisargadatta Maharaj – Essere è Amore

Maruti Kampli nasce nel 1897 a Bombay, in una famiglia indù. Cresce molto semplicemente, senza avere una particolare istruzione, e per vivere fa il tabaccaio. Si sposa, ha quattro figli, un maschio e tre femmine.

A trentatre anni incontra il suo Maestro Sri Siddharameshwar Maharaj, che appartiene al Navnath Sampradaya, la Scola dei nove, una ininterrotta successione di maestri il cui insegnamento è tanto semplice quanto potente.
Sri Siddharameshwar Maharaj dice molto semplicemente a Maruti: “Ricordati, tu sei il Brahman, l’Assoluto”.

Approfondisci